Un taglio netto per la popolarità

A Genova il neo sindaco Marco Doria con un taglio a taxi, caffè e cappuccini per le sedute della giunta comunale programma un taglio alle spese per il 2012 di circa 300.000 euro.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/07/genova-doria-taglia-taxi-e-cappuccini-assessori-e-sindaco-in-autobus/256287/

Mi viene in mente di fare due conti: quelli della massaia. Procediamo…

Il sindaco è uno, quindi iniziamo: 1
Il vicesindaco è uno, aggiungiamo: + 1
Gli assessori ora sono 10, prima erano 12.
Prendiamo l’insegnamento degli antichi ‘in medio stat virtus’ e quindi: + 11.

Totale 13.

Facciamo una semplice divisione: 300.000/13 = 23.077 euro

Quindi ogni assessore prima del buon Marco Doria ha speso 23.077 euro all’anno per taxi, caffè e cappuccino?
Supponiamo per assurdo che la giunta comunale in quel di Genova abbia avuto un super lavoro per i mille problemi che affliggono la città e che nel corso dell’ultimo anno 2011 abbia avuto necessità di riunirsi e deliberare tutti i giorni dell’anno, incluse le feste comandate.

I giorni dell’anno sono 365.

Un’altra semplice divisione:
23.077 euro (la quota pro capire annuale) / 365 (i giorni dell’anno) = 63.22 euro

L’ipotesi è assurda, almeno le feste lasciamogliele libere: Natale, Pasqua, Ferragosto, Capodanno, la festa della Repubblica, il Primo Maggio.
Non si può pensare che sia umano lavorare 365 giorni l’anno senza sosta e senza alcun riposo.

Supponiamo di abbattere del 20% i 365 giorni annuali, comprendendovi anche ferie, feste e riposi settimanali.

365 – 20% = 292

Rifacciamo la nostra divisione:
23.077euro / 292 = 79.03 euro

Un caffè solitamente ha un costo variabile, da 0.80 centesimi a 1.20 euro.
Applichiamo l’insegnamento degli antichi di cui sopra e facciamo 1 euro.
Un italiano medio prende tre caffè al giorno, ma vogliamo esagerare e questa volta facciamo che li prenda tutti i tre non nell’arco delle 24 ore del giorno ma tutti nel corso della riunione della giunta.

Facciamo una sottrazione: 79.03 euro – 3 euro = 76.03 euro

Ci sta anche il cappuccino e vogliamo rovinarci, questa volta togliamo direttamente e di netto 2 euro.

Totale: 74.03 euro.
La conclusione è che:
se la giunta comunale di Genova si fosse riunita per 292 giorni all’anno, ad ogni assessore sono restati soltanto 74.03 euro da spendere per il taxi dopo aver sudato per deliberare e con l’unico conforto di 3 miseri caffè ed un cappuccino.

Morale della favola: o io non so fare i conti, o c’è qualcosa che non quadra, o quanto cazzo costa un taxi in Italia?

Il Disobbediente1 – © 08.06.2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...