Comitato Arrieddu Narbolia – Aggiornamento, festa e sostegno

Riceviamo e pubblichiamo

dal Comitato Arrieddu di Narbolia

 

Cari tutti,
a un mese esatto dall’ultimo aggiornamento siamo qui a proporvi le recenti novità relative alle serre fotovoltaiche di Narbolia. Alcune novità rilevanti. Ne parliamo brevemente per chi non avesse avuto l’occasione di leggere giornali o sentire radio o televisioni.

Con una telefonata del 20 settembre scorso il Gse (Gestore Servizi Elettrici – l’Ente incaricato dallo Stato per la gestione e distribuzione degli incentivi per le energie pulite), che rispondeva ad una nostra segnalazione del 24 aprile scorso ed a successivi diversi solleciti di riscontro, ci ha comunicato che la Enervitabio (la ditta che costruisce l’impianto con lo scopo di incassare 7 milioni di euro all’anno per 20 anni di incentivi statali) è stata cancellata dall’elenco nazionale degli aventi
diritto agli incentivi fin dallo scorso mese di giugno. Oltre che una vittoria, in quanto abbiamo permesso allo Stato Italiano di evitare di sprecare una somma così grossa, che voleva essere percepita, secondo noi, illecitamente e che ora può essere ridistribuita a chi veramente ne ha
diritto, questa notizia è stata per noi anche una prima conferma ufficiale della fondatezza delle nostre ragioni di protesta.

A ciò si è aggiunta un’ulteriore conferma ufficiale delle nostre fiondate ragioni. Infatti il 27 luglio scorso, l’Assessore Regionale all’Agricoltura On.le Oscar Cherchi ha emanato un suo decreto che secondo noi rivela un maldestro tentativo di riportare la Enervitabio nell’elenco degli incentivi.
Il decreto ammette ciò che noi abbiamo denunciato fin dal primo momento: i progetti non dovevano essere approvati dal Comune di Narbolia con la procedura semplificata Suap, ma dall’Assessorato Regionale all’Agricoltura, che prevedeva una procedura più impegnativa. Nel 2010 lo stesso Assessorato aveva emanato un decreto che dava tempo di 30 giorni per la richiesta di
convalida all’Assessorato, alle ditte che tra il 2009 e il 2010 avevano avuto il progetto approvato dai Comuni, cosa che la “nostra” Enervitabio non aveva fatto, per cui il progetto sarebbe nullo. Con questo nuovo decreto l’Assessore riapre i termini per 30 giorni (il decreto, che noi chiamiamo “estivo”, guarda caso ha validità proprio durante il mese di agosto) dando nuovamente
la possibilità a quelle ditte che non avevano usufruito dell’opportunità della convalida nel 2010 di mettersi in regola, dandogli anche valore di “pubblico interesse”. Stiamo muovendoci, anche con i nostri avvocati, per contrastare questa nuova iniziativa dell’Assessore Cherchi in “ambito
energetico”, che per noi manifesta più interesse privato che pubblico e stiamo sollecitando la Magistratura ad interessarsi del caso.

Intanto la Enervitabio sta pubblicizzando l’assunzione di una quarantina di dipendenti (Responsabile manodopera specializzata – Operai agricoli specializzati – Segretaria contabile), in modo diretto e non attraverso l’Ufficio di Collocamento. In paese corre voce che intendono assumere circa 100 persone entro il mese di novembre.. guarda caso prima dell’udienza sul
merito convocata dal Tar Sardegna per il 28 novembre 2012! Vedremo come assumerà queste persone, per quanto tempo, con quali condizioni e con quali stipendi. Ne riparleremo sicuramente. 40 operai vuol dire che sarà impiegato un operaio ogni 40 serre da 200 mq ciascuna – 100 vorrebbe dire un operaio ogni 16 serre. Valutate voi!

Il nostro Comitato, invece, sta cercando di sensibilizzare la popolazione e le istituzioni affinché si riporti tutto alla legalità, nel vero interesse della comunità, in particolare quella locale. Per fare ciò stiamo movimentando avvocati ed esperti che, come vi abbiamo già detto altre volte, pur sposando la nostra causa, un minimo di rimborso spese ce lo chiedono e questo minimo è per noi impegnativo. Quindi nonostante la nostra opera gratuita le spese ci sono e, per sensibilizzare sull’argomento e recuperare un po’ di fondi, stiamo organizzando una festa che dapprima era prevista per il 31 agosto, poi è stata spostata al 22 settembre ed infine, definitivamente stavolta, è stata stabilita, divisa in due giornate, per sabato 13 e domenica 14 ottobre 2012. Anche l’organizzazione di questa iniziativa si è rivelata piena di ostacoli postici dal nostro Sindaco di
Narbolia (Fais Pietro Fabrizio) che però, ancora una volta, ha sottovalutato la situazione e il nostro Comitato. Dopo varie vicissitudini, con pretestuose motivazioni di ordine pubblico e di non pubblico interesse, ci ha negato l’autorizzazione per fare la festa a Narbolia (luogo per noi
naturale per un simile evento). Il Questore e il Prefetto però, in seguito a nostro invito, hanno convocato il Sindaco e gli hanno fatto chiaramente capire come non ci fosse nessun problema di ordine pubblico ne nei nostri confronti ne riguardo alla festa. Insomma tale suo atteggiamento è
configurabile come omissione di atti d’ufficio ed eccesso di potere, oltre al fatto che ha negato il diritto di manifestazione del proprio pensiero e non ha agito da buon padre di famiglia. A noi ha definitivamente mostrato che non sta dalla parte dei cittadini, dei suoi concittadini in questo caso,
ma da qualche altra parte, perciò stiamo denunciando pubblicamente questo suo atteggiamento. Dopo l’incontro col Prefetto il Sindaco si è reso disponibile a rilasciarci l’autorizzazione, ma noi, non fidandoci più di lui, abbiamo deciso di approfittare della grande disponibilità e correttezza
del Sindaco e della Consulta Giovanile di Bauladu.. non solo… abbiamo anche raddoppiato organizzando la festa in due giornate. Il nostro Sindaco avrà sicuramente altre opportunità per manifestare la sua disponibilità a rispettare le legittime richieste dei suoi concittadini.

Questo il programma a grandi linee.

Sabato 13 inizio alle 20 con il gruppo musicale The Defiance di Bauladu, poi toccherà ai Sonic Marble di Oristano, seguiti dai Nemesis (contrabbasso, batteria e recitazione), poi sarà la volta dei B2 di Oristano ed infine degli Scekinà di Sassari. Chiuderà la serata un Dj. Per tutta la serata saranno venduti panini con salsiccia arrosto e bibite a volontà.

Domenica 13 si inizierà alle 10,30 con la proiezione delle diapositive relative alla mostra fotografica sui concerti dei 50 anni di Paolo Fresu, presentata e commentata dall’autore il fotografo Gianfranco Mura. Alle 11,30 ci sarà una tavola rotonda su “Terreni agricoli ed energia pulita” alla quale inviteremo i Sindaci dell’Unione dei Comuni del Sinis-Montiferru e
l’Assessore Regionale all’Agricoltura Oscar Cherchi e che sarà coordinata dallo scrittore Giorgio Todde. Dopo ci sarà un pranzo di sostegno dell’iniziativa e durante e dopo il pranzo musica con la fisarmonica. Stiamo poi lavorando anche per una pesca miracolosa, con bellissimi premi in palio. A breve vi invieremo il volantino che vi invitiamo a pubblicizzare come meglio potete ed a partecipare alla festa, sia per divertirvi che per sostenerci anche economicamente.

A proposito del sostegno economico trovate qui sotto gli estremi dei conto correnti messici a disposizione da Adiconsum e Italia Nostra. Ad essi però si è aggiunta un’altra possibilità. Una raccolta fondi attraverso una sottoscrizione popolare diffusa, via internet. Tra le tante proposte abbiamo scelto il sito “Produzioni dal basso” e questi sono il titolo e l’indirizzo per accedervi
No al furtovoltaico a Narbolia
http://www.produzionidalbasso.com/pdb_1540.html

La nostra richiesta accorata è quella di partecipare alla raccolta fondi e di diffondere più che potete l’iniziativa, ne abbiamo proprio bisogno. Per chi preferisce l’Ufficio Postale o la Banca ecco gli estremi dei conto correnti

Conto n. 00000010436 presso il Banco di Sardegna di Cabras
intestato a Italia Nostra Onlus – Sezione Provinciale Sinis Cabras Oristano
IBAN   IT61D0101585560000000010436

oppure

Conto Corrente Postale n. 40095994
intestato a Adiconsum Sardegna
IBAN  IT50K0760117400000040095994

IMPORTANTISSIMO SCRIVERE NELLA CAUSALE   “PRO COMITATO S’ARRIEDDU”

A richiesta, in particolare per donazioni di un certo valore, è possibile ottenere una dichiarazione utile ai fini della deducibilità fiscale di quanto donato ai sensi dell’art. 13 del Dl. 460/97

Questo è tutto
Un caro saluto a tutti
Pietro Porcedda
per il Comitato S’Arrieddu di Narbolia
0783.57149
348.9848003

Il Disobbediente1 – © 02.10.2012

 

Annunci

One thought on “Comitato Arrieddu Narbolia – Aggiornamento, festa e sostegno

  1. L’articolo cosi’ come posto è altamente lesivo,preciso che alcun ostacolo è stato posto al Comitato,è stato chiesto esclusivamente il rispetto, delle regole,semplicissime, come per ogni altro che a Narbolia avanza richieste per manifestazioni pubbliche,così come accade in ogni altro paese italiano.

    Il Comitato,forse ad arte, ha sempre rimandato l’affrontare tali situazioni evitando con grande cura di regolarizzare il semplice iter amministrativo…..non è il Sindaco che ha rifiutato, è il Comitato che si è sempre tirato indietro….come dimostrano le riunioni successive tenutesi a Narbolia…,probabilmente sono convinti che tutto gli è dovuto o forse malinformarti; alcun altro comitato,gruppo…di qualunque indirizzo politico o lavorativo ha avuto/e non avrà, negato i suoi spazi,basta essere coerenti e coordinarsi……e rispettare il lavoro di tutti.
    Alcuna quindi omissione di atti d’ufficio,infatti il comitato ha avuto apposita risposta,che non ha contestato proprio perchè era incontestabile,ed eccesso di potere, che invece poteva configurarsi al contrario nel concedere senza diritto una struttura non assegnata per l’utilizzo chiesto dal comitato.
    Sul diritto di manifestazione rimando ai numerosi interventi fatti in assemblee e sulla stampa da ambo le parti.
    Contesto ancora una volta le presunte,da parte del comitato, convocazioni o inviti inviati al sottoscritto per riunioni tenutesi ad Oristano (perchè non a Narbolia?),i signori del comitato conoscono perfettamente i modi e termini per estendermi correttamente inviti, personalmente,per lettera,per sms e per email;ove non ho prenseziato è perchè il Comitato mi ha volutamente escluso.

    Cordialità, Fabrizio Fais.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...