Chicco Testa: l’Alcoa è un’azienda della Regione Sardegna

 

 

 

 

Nello zapping televisivo di ieri sera sono capitato su L’ultima Parola di Gianluigi Paragone.

 

Per chi ne avesse voglia la si può vedere a questo link:

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#day=2012-10-19&ch=2&v=152737&vd=2012-10-19&vc=2

 

Dio è morto

.. una politica che è solo far carriera,
il perbenismo interessato, la dignità fatta di vuoto,
l’ ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto

 

 

Don Andrea Gallo

“Pensa che avevo 17 anni quando ho visto nascere la democrazia, adesso ne ho 84.. pensa che ricordi.. e adesso che sono vecchio, vi supplico giovani e non giovani, la devo vedere morire?

[…] Però io ogni mattina mi alzo, il motto della mia brigata era osare la speranza in un mondo migliore, e via via non bisogna dire comincio da zero.. no, comincio da capo dal patrimonio della resistenza, dal patrimonio della costituzione..

[…] signori del G8 siete adoratori di una divinità: il mercato..

Il mio grido.. da vecchio partigiano.. dal mio maestro Antonio Gramsci: AGITATEVI”

 

Interessante il ritratto del super manager Corrado Passera, attuale Ministro dello sviluppo economico e il suo metodo esuberi, ben conosciuto da tutte le aziende in cui ha lavorato (al minuto 1:15:00 circa).

 

Ma arriva il delirio di Chicco Testa, dal minuto 1:21:35

“[…] lì c’erano degli operai, mi dispiace litigarci.. ma ci litigo da ventenni, li ho riconosciuti dal loro accento: CARBOSULCIS. Nel 1954, un signore che si chiamava Ernesto Rossi (qualcuno lo interrompe e gli suggerisce ALCOA).. va beh avevano il casc.. cioè va bene.. ALCOA, ma l’ALCOA se ne va per il costo dell’energia troppo alto in Italia.. il CARBOSULCIS di cui si è parlato tanto, avete visto i minatori a Roma. C’è un articolo di Einaudi del 1954 che scrive “negli ultimi 5 anni la carbosarda ha perso 15 miliardi”.. sapete quanto ha perso lo scorso anno l’ALCOA, azienda 100% della Regione Sardegna? 35 milioni di euro!”

 

Sentire che Chicco Testa parla di troppe persone che vivono sulla politica poi è un pugno nello stomaco, lui che attacca gli enti statali e parastatali.. proprio lui?

 

Le domande del giovane del pubblico a Chicco Testa:

“Ma a lei chi l’ha nominata nel 1994 all’ACEA?”

“Come si può passare, a proposito di credibilità, dal verde di LEGAMBIENTE al grigio del nucleare?”

“Come si fa a passare da politico spregiudicato ai tavoli della finanza?”

“Come si fa a passare da essere deputato del Partito Comunista a Rothschild?”

“Come si fa?”

 

Chicco Testa sghignazza e risponde:

“Mi sono cercato un lavoro”.

 

Ecco il lavoro che si è cercato:

Dal 1994 al 1996 è stato Presidente del consiglio di amministrazione di Acea, Azienda Comunale Energia e Ambiente del Comune di Roma.

Dal 1996 al 2002 è stato Presidente del Consiglio di Amministrazione di Enel e membro del Consiglio di Amministrazione di Wind. Durante la sua presidenza, Enel è stata parzialmente privatizzata con un IPO del valore di 15 miliardi di euro ed è stata fondata Wind, il terzo operatore mobile italiano. È stato membro del Consiglio di Amministrazione del gruppo Riello (leader italiano nei sistemi di riscaldamento) dal 2002 al 2004. Dal 2002 al 2005 è stato membro dello European Advisory Board di The Carlyle Group (Private Equity), presidente del consiglio di amministrazione di S.T.A. S.p.A. (Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma) e Presidente del Kyoto Club. È stato inoltre Presidente, fino al 2008, della società Roma Metropolitane, appartenente al comune di Roma, volta allo sviluppo della rete metropolitana.

Chicco Testa è membro del consiglio di amministrazione di Allianz e Idea Capital Funds sgr ed è Presidente di EVA, Energie Valsabbia, società che sviluppa e costruisce impianti idroelettrici e solari. È inoltre Managing Director di Rothschild, inoltre Presidente di Telit Communications Plc e Vice Presidente di Intecs S.p.A.

Dal 5 luglio 2012 è anche presidente di Assoelettrica.

(Fonte: Wikipedia)

 

Per ultimo sottolineo che da manager Enel il signor Chicco Testa, da una parte incentivava le energie rinnovabili (contributi statali a cascata attraverso il Conto Energia) e dall’altra è lui stesso che ne beneficia attraverso la costituzione di società che speculano sulle stesse.

 

Un caro saluto al signor Chicco Testa e alle sue tegole solari, abbiamo proprio necessità di questi paraculo che dalla politica si sono dedicati alla finanza?

 

 

Il Disobbediente1 – © 20.10.2012

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...